• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

'Ndrangheta: a fermati contestate anche usura e estorsione

Calabria > Catanzaro

'Ndrangheta: a fermati contestate anche usura e estorsione. Vittime imprenditori assoggettati e in stato di bisogno
CATANZARO, 13 DIC - E' stata denominata "Testa di serpente" l'operazione interforze di Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza, coordinata dalla Dda di Catanzaro, che ha portato all'esecuzione di 18 fermi. I destinatari dei provvedimenti sono ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di omicidio, estorsione (tentata e consumata) nei confronti di numerosi titolari di attività commerciali ed imprenditoriali del cosentino, porto e detenzione illegali di armi anche da guerra, stupefacenti, usura in danno di imprenditori che versavano in stato di bisogno e lesioni.

Si tratta di condotte tutte poste in essere dagli indagati avvalendosi della forza di intimidazione del vincolo associativo e della conseguente condizione di assoggettamento ed omertà delle vittime allo scopo di favorire le cosche "Lanzino-Rua'-Patitucci" e quella degli "Zingari" riferibile alla famiglia Abbruzzese alias Banana.